Crea sito

NISE, Federico Cavann@ in Genova "work-shop" 2012

LANCIA STRATOS HF, ALITALIA
Equipaggio
Sandro MUNARI/Mario MANNUCCI, 1° assoluto
RALLYE MONTE CARLO, 1975.
Elaborazione modello VITESSE, scala 1/43.
Febbraio 2001

Modellismo

Pittura e grafica

Cinefoto

Genova per Noi

I sedili in velluto
Nella versione reale, la vettura aveva i sedili in velluto nero a coste. Nella versione del 73 e 74 (Marlboro) erano in pelle e velluto. Dal 77 in poi vennero impiegate delle versioni in Nomex e amianto...

Freno a mano
Fino al 1975, le Stratos HF montano il freno a mano tra i due sedili, dal 76 in poi viene posto al volante tramite una sbarra che agiva direttamente sul pedale del freno.

Per saperne di pił


Il numero 4 del 2013
 ha dedicato un intero servizio alla Stratos del 75.

LANCIA STRATOS
"WORK-SHOP"


 

Con 240 cavalli e la voglia di vincere
 Nel 1975 la STRATOS HF é in piena ascesa. Dopo gl'anni come prototipo e livrea MARLBORO, eccola in versione bianco verde ALITALIA; alla guida MUNARI riesce a vincere il MONTE CARLO e a imporsi per tutto il campionato mondiale.
La vettura é ancora con il motore 12 valvole e circa 240 cavalli in assetto rally sterrato. L'anno successivo passerą alla versione 24 valvole con almeno 300 cavalli.
Il modello qui proposto era prodotto dalla VITESSE, casa modellistica in auge tra gl'anni 80 e 90 e che ahimč ha cessato la sua attivitą.
All'inizio del millennio ho acquistato il modello nonostante i vari impegni che avevo con il settore del figurino storico. In un ritaglio di tempo, mi presi il piacere di elaborare questa STRATOS, consapevole che non ero pił allenato all'incollaggio di fotoincisioni e ganci cofano. Il modello presenta di suo diversi errori, alcuni trascurabili altri (in teoria) un po' meno. Le ruote sono sproporzionate ma i cerchi hanno un buon dettaglio delle singole razze. Il cofano posteriore ha i passaruota sbagliati (quelli allargati verranno dopo il 78). Alcune decal mancano e ci sono piccoli errori, ad esempio quella relativa all'adesivo "campione del mondo" dove si legge "Campione del Mundo" (essendo spagnola...).
Gl'interni li ho elaborati con un estintore autocostruito, due sedili pił simili a quelli originali, le cinture di sicurezza nere e la strumentazione a cruscotto tramite decal.
All'esterno ho aggiunto i fari fotoincisi e le luci di posizione, l'antenna autocostruita, le frecce laterali sempre fotoincise, specchietto retrovisore esterno, i ganci supplementari del cofano posteriore e i tiranti dei paraspruzzi.
Le decal aggiunte o sostituite sono state quelle ALITALIA sotto i fari supplementari (erano parecchio rovinate quelle di serie), lo stemma della linea di prodotti Sandro MUNARI. Ho lasciato la decal di "Campione del Mundo", giusto a ricordo dell'errore di produzione.
Nel complesso, dopo la elaborazione, il modello assume un aspetto meno die-cast, facendosi perdonare quelle inesattezze e difetti che erano allora la quasi normalitą di ogni modello prodotto in serie.
Resta oggi, un pezzo ricco di ricordi che arricchisce la mia collezione personale di STRATOS.

Galleria race-car pista

Galleria race-car rally

Galleria race-car competizioni varie

Documentazione race-car 

Questo sito Mappa del sito E-mail e contatti Aiuti per navigare Diritti d'autore e copyright Per collaborare a NISE A-F G-O P-Z Creative Commons License